Una donna coraggiosa e ribelle, un amore impossibile nell'Italia dei briganti

COCCARDE ROSSE

Storia di una brigantessa per caso

Editore Bompiani
Collana "I grandi tascabili"  pagg.256
Data uscita: novembre 2012

Nell'Italia appena unita di fine Ottocento, don Nicola, austero dirigente delle Poste, alla morte della moglie affida la figlia Luisa alla rigida educazione della cognata.

Per la ragazza saranno anni segnati da punizioni e disciplina, a cui si ribella scampando a un matrimonio combinato e unendosi alla banda di un brigante gentiluomo, Gaspare Dragoni detto Falco.

Quando uno dei banditi approfitta della sua ingenuità, la ragazza si rifugia presso la famiglia di un barone decaduto, dove si invaghisce di Edoardo, sergente dell'esercito piemontese impegnato nella repressione del brigantaggio.

Gli eventi precipitano quando il figlio del barone viene rapito: Luisa si impegna in prima persona per la liberazione, e affronta i propri sentimenti a rischio della vita, divisa tra la passione per Edoardo e l'amore impossibile per Falco.

Coccarde Rosse è un romanzo dal ritmo serrato, che offre ai lettori una protagonista indomita - che caparbiamente combatte per realizzare se stessa - e ricostruisce con precisione un periodo della storia del nostro meridione ancora oscuro.


Recensioni

da "Nuovo Quotidiano di Puglia" - 8/11/2012

L’amore al tempo dei briganti